Articolo Successivo:
Firenze-Balcone-rovesciato

Lo sai che a Firenze c’è un balcone rovesciato?

Tra gli aforismi più conosciuti c’è quello che dice “Non si finisce mai di imparare”. Io aggiungerei che non si finisce mai di imparare e di scoprire! Anche se pensiamo di conoscere una città come le nostre tasche c’è sempre qualcosa dietro l’angolo che può sorprenderci, che non sapevamo ci fosse, che non avevamo mai notato o che forse avevamo anche visto ma non ci eravamo soffermati a guardare attentamente.

Lo sapevate che a Firenze c’è un balcone rovesciato?

Proprio nel centro di Firenze, al numero 12 di Via Borgo Ognissanti, al primo piano del palazzo c’è un balcone che è stato costruito con tutti i classici elementi al contrario: le mensole di sostegno, le volute e le balaustre sono state assemblate al contrario.

Per capire i motivi della sua stranezza dobbiamo andare indietro nel tempo, al 1530, quando il Duca Alessandro de’ Medici emanò un’ordinanza per vietare elementi architettonici troppo invadenti, dato che le vie cittadine erano molto strette. In questa ordinanza si chiedeva  in particolare di evitare la costruzione di balconi troppo ampi.

Si racconta che il costruttore avesse presentato il progetto del palazzo al Duca e che questo gli fosse stato bocciato a causa del divieto vigente. L’architetto che voleva a tutti i costi il suo balcone presentò più volte il progetto facendo modificare ogni volta piccoli particolari. Il Duca, indispettito da questa insistenza, all’ultima richiesta rispose con un SI scritto all’incontrario! L’architetto non se lo fece ripetere due volte e si mise subito all’opera costruendo il suo balcone ma mettendo i capitelli, le balaustre e le mensole esattamente al contrario.

Il Duca, divertito dallo spirito del costruttore,  decise allora di non farlo demolire a di lasciarlo così com’era!

L’umorismo e il gusto delle burle sono da sempre nell’animo toscano e la storia che sta dietro a questa insolita costruzione ne è l’ennesima dimostrazione! Son proprio matti questi toscani!!!