Articolo Successivo:

Si alza il sipario

Tra pochi giorni si alzerà il sipario del Festival Pucciniano. Il Festival Puccini di Torre del Lago è uno degli eventi più attesi della vita culturale e musicale della Toscana. Esso si svolge proprio nei luoghi che ispirarono al maestro le sue immortali melodie e dove visse per alcuni anni della sua vita. Si tratta dell’unico festival al mondo interamente dedicato al compositore Giacomo Puccini e che vede le sue opere rappresentate in uno scenario unico nel suo genere, in un’arena musicale situata sulla riva del lago di  Massaciuccoli tanto amato dal Maestro.

Il cartellone del 63° Festival Puccini in programma dal 14 luglio propone la messa in scena di 5 titoli pucciniani: Turandot, La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e La Rondine, con due nuovi allestimenti Turandot e la Rondine, opera quest’ultima di cui si celebra l’anniversario dei 100 anni dalla prima rappresentazione che ebbe luogo a Monte-Carlo il 27 marzo 1917.

Chi ama la musica lirica e i teatri e vuole vivere una serata in un’atmosfera surreale sappia che questo è il momento giusto per fare la valigia e venire a Torre del Lago. Si può soggiornare in Versilia oppure a Lucca, distante pochi chilometri dal lago, che oltretutto è il luogo dove nacque Giacomo Puccini e dove si trova la sua casa natale oggi un museo.  Con l’occasione si può visitare il centro storico e fare un itinerario prettamente Pucciniano scoprendo luoghi a molti sconosciuti come ad esempio il paesino di Celle Puccini dove ancora oggi si può visitare la casa dei suoi avi ovvero un piccolo museo che conserva testimonianze uniche della vita del Maestro.

Sono sicura che anche i grandi amanti della lirica e i gli esperti delle opere e della vita di Giacomo Puccini non conoscono ancora tutti i segreti che le nostre guide sapranno svelare: c’è la chiesa dove è stato battezzato il maestro, c’è l’organo che suonava quando era organista, c’è un grammofono da dove si può ascoltare la sua voce, c’è il pianoforte originale dove compose la Turandot, c’è la villa dove è sepolto….questo e molto altro….devi solo farti guidare per scoprirlo!

Photo by Gialloinsieme