Articolo Successivo:

Scoprire Lucca con gli occhi di un bambino

Chi ha dei figli ed ama viaggiare è spesso tormentato dalla scelta della meta: l’interrogativo è sempre lo stesso “Oddio…si annoieranno???” perché se loro si annoiano tutto diventa un tormento e anche se ti trovi nella città più bella del mondo la tua visita può diventare un incubo. Alcune tra le nostre guide hanno in qualche modo risolto questo problema ideando degli itinerari adatti ai ragazzi.

Lucca, splendida città d’arte della Toscana, è il luogo ideale per grandi e piccini. La sua dimensione, le mura su cui passeggiare a piedi o in bicicletta, i grandi bastioni verdi ideali per picnic e momenti di relax e la vasta area pedonale del centro storico fanno in modo che questa cittadina Toscana possa essere visitata con i ritmi lenti dei bambini.

E’ proprio qui che la nostra amica Vittoria ha ideato gli  “itinerari raccontati” e cioè dei percorsi che affrontano vari argomenti e che vengono raccontati sotto forma di storie talvolta anche fantastiche ma che richiamano sempre alla storia vera della città. I bambini oltre ad immedesimarsi in un personaggio e a vivere le sue avventure diventano parte attiva della visita perché vengono coinvolti con giochi, indovinelli e percorsi da individuare.

Qualche giorno fa ho partecipato ad una di queste visite ed è stato bello vedere come un itinerario apparentemente semplice possa diventare suggestivo e ricco di informazioni. Dopo il racconto del ritrovamento di un libro misterioso i ragazzi sono diventati dei “pellegrini” percorrendo la via Francigena e raggiungendo i vari punti tappa. Hanno scoperto animali fantastici sulle facciate e sui portali delle chiese e con le loro mappe hanno imparato ad orientarsi per la città. La visita della città è diventata così un’esperienza e una giornata da ricordare.

Photo by Pexels