Articolo Successivo:

E’ primavera, svegliatevi bambine

E’ primavera, il sole è già caldo e si ha voglia di uscire a passeggio per ammirare la natura che si risveglia con i suoi colori scintillanti e i suoi profumi. Verrebbe naturale pensare che certe emozioni si possono vivere solo in campagna ma ci sono città che nascondono giardini inaspettati ed una di queste è Firenze.

Il giardino di Boboli, costruito per volere dei Medici dietro Palazzo Pitti è senz’altro il più famoso perché è stato fonte di ispirazione per molti altri giardini europei incluso quello di Versailles ma sono molti i giardini fioriti di Firenze centro  che si possono visitare e molti sono addirittura pubblici. Nel giardino delle rose che ci trova sotto il Piazzale Michelangelo ci sono ben 350 varietà diverse di rose, in questo luogo bucolico possiamo ammirare le sculture dell’artista belga Jean-Michel Folon e da qui si gode di una delle viste più spettacolari su Firenze.

Meno conosciuto ma amatissimo dai fiorentini è il Giardino dell’Iris aperto soltanto in occasione della fioritura di questo fiore, di solito dal 25 aprile al 20 maggio.

Il primato assoluto a mio avviso è per il Giardino Bardini,  un giardino eccezionale per i colori, la posizione e la vista che regala sulla città.  Si trova in Oltrarno e si estende dal Piazzale Michelangelo fino all’Arno sfruttando il dolce pendio della collina e offrendo ai visitatori una vista mozzafiato su Firenze! Una volta salita la bella scala barocca la città sarà ai vostri piedi!

Cosa vedere a Firenze quindi oltre ai famosi monumenti storici e ai musei? Lasciatevi guidare da una visita tematica su questi giardini, Il periodo migliore è adesso…. piante ed alberi sono in fiore e la natura è una vera esplosione di profumi…Lo diceva anche il nostro amato Claudio Villa “E’ primavera, svegliatevi bambine alle cascine messere Aprile fa il rubacuor, e a tarda sera, madonne fiorentine, quante forcine si troveranno sui prati in fior!!!

Photo by Ilonadenktartig